Regno Unito: casa familiare e procedimento di divorzio

Nel procedimento di divorzio vengono presi in considerazione tutti i beni della coppia, tra questi anche la casa dove la famiglia vive. In caso di separazione, particolare attenzione deve essere prestata al partner che non è proprietario dell’immobile e agli strumenti che ha a disposizione per far valere i suoi diritti.

Home Rights Registration

Se la casa familiare è di proprietà di un solo coniuge, l’altro può presentare domanda al Land Registry per registrare i propri diritti sulla casa. Ció è possibile solo con riferimento alla casa familiare e non anche rispetto agli altri beni di proprietà dell’ex partner. Dopo la registrazione, l’home rights notice comparirà sul titolo di proprietà e ogni acquirente sarà ad esso vincolato. Con tale registrazione il richiedente acquista il diritto di entrare nell’abitazione e di occuparla, anche se di fatto il coniuge proprietario potrà sempre provare a vendere o iscrivere ipoteca sulla casa, dando però comunicazione all’altro partner.

Tali diritti permangono fino a quando non venga emesso il Decree Absolute che definisce il procedimento di divorzio. È, tuttavia, possibile estendere gli “home rights” anche dopo la decisione di divorzio, presentando al Tribunale un Continuation Order. In questi casi, i giudici valuteranno:

  1. Le reali necessità e disponibilità abitative dei coniugi e dei figli.
  2. Le disponibilità economiche dei coniugi.
  3. Gli effetti della decisione sulla salute, sulla sicurezza e sul benessere della famiglia.
  4. La condotta del richiedente e dell’altro partner.

Unilateral Notice

Nel caso in cui un coniuge ha diverse proprietà e vi è il fondato timore che egli possa venderle o ipotecarle prima che si giunga a un accordo finanziario, l’altro partner può presentare domanda per un “unilateral notice”. Il coniuge richiedente dovrà precisare la ragione di tale richiesta (di regola, è sufficiente specificare che è in corso un procedimento di divorzio). L’unilateral notice può essere richiesto senza il consenso del coniuge proprietario che però sarà comunque informato della registrazione e potrà anche presentare domanda di annullamento. L’unilateral notice consente di mantenere il controllo e di proteggere la (o le) proprietà durante tutto il procedimento di divorzio; infatti, non è possibile vendere o ipotecare l’immobile senza dare avviso al coniuge non proprietario che ha richiesto l’unilateral notice.

Freezing Order

Infine, se vi è il rischio che il coniuge proprietario venda i beni immobili e disponga dei proventi della vendita al fine di limitare le pretese dell’altro partner nel procedimento di divorzio è possibile richiedere al Tribunale un freezing order. Tuttavia, per presentare questa domanda è necessario che il procedimento di divorzio sia già in corso. Spesso, quando viene presentata domanda di freezing order, il coniuge proprietario ha la possibilità di vincolarsi legalmente a non vendere né ipotecare la proprietà. Tali promesse non compariranno sul titolo di proprietà e quindi non avranno effetti sui terzi.

Comments