Regno Unito: Sole Representative Visa

Il Sole Representative of an overseas business è un percorso che consente a societa’ estere di inviare un rappresentante nel Regno Unito al fine di creare e gestire una filiale o una sussidiaria interamente controllata.

Il rappresentante unico di un’impresa estera deve essere assunto e impiegato al di fuori del Regno Unito dall’impresa che cerca di stabilire la propria presenza nel Regno Unito. Tale soggetto deve essere un dipendente senior a cui e’ conferito il potere di prendere decisioni operative per conto dell’azienda nel Regno Unito.

Deve, inoltre, lavorare nel Regno Unito a tempo pieno e deve disporre di fondi sufficienti per sostenersi nel Regno Unito. La conoscenza della lingua inglese è richiesta a livello A1.

Il rappresentante unico non può possedere o controllare più del 50% della societa’ estera o essere effettivamente il socio di maggioranza o il principale beneficiario.

Per quanto riguarda la societa’ straniera, deve trattarsi di una societa’ attiva e che intende mantenere la propria sede principale di attivita’ al di fuori del Regno Unito. Non deve, inoltre, avere gia’ altre filiali o sussidiarie nel Regno Unito. Al fine di valutare l’idoneita’ della societa’ estera a stabilire la propria presenza nel Regno Unito, verranno presi in considerazione i seguenti fattori:

  • Fatturato: per dimostrare che la societa’ estera e’ attiva e commercia;
  • L’attività all’estero deve fornire servizi uguali o simili o offrire prodotti uguali o simili a quelli destinati al mercato del Regno Unito;
  • numero di dipendenti: per dimostrare l’intenzione di mantenere la sede principale della propria attività al di fuori del Regno Unito;
  • Finanze e presenza sul mercato nel paese in cui opera e piano di espansione nel Regno Unito per valutare se esiste una reale intenzione di creare una filiale nel Regno Unito;
  • la domanda sarà respinta se l’attività all’estero è stata costituita esclusivamente allo scopo di facilitare l’ingresso e il soggiorno del rappresentante nel Regno Unito.

Se l’azienda ha già una presenza commerciale nel Regno Unito, non sarà autorizzata a inviarvi un rappresentante.

È, comunque, consentito commerciare con il Regno Unito dall’estero utilizzando broker, distributori o intermediari. Le vendite su commissione sono consentite, ma l’azienda estera non deve avere dipendenti nel Regno Unito.

È consentito registrare una filiale o una sussidiaria prima di inviare nel Regno Unito un rappresentante, a condizione che non siano state effettuate transazioni commerciali.

L’azienda estera potra’, inoltre, aprire un conto corrente bancario ed affittare o predisporre i locali da cui esercitera’ la propria attivita’ nel Regno Unito. Tuttavia, la filiale con sede nel Regno Unito non deve iniziare la propria attività prima del distacco del rappresentante unico in territorio britannico.

Il rappresentante può essere co-proprietario della societa’ estera ma non deve essere socio di maggioranza o controllare in modo effettivo la societa’.

La struttura societaria (proprieta’ ed azionariato) è normalmente richiesta al momento della presentazione della domanda al fine di dimostrare la proprietà della societa’. Qualora il rappresentante possieda una quota considerevole ma inferiore al 50% può essere richiesta una spiegazione più dettagliata.

Se la societa’ estera è di proprietà o e’ controllata dal partner del candidato rappresentante unico, il proprietario non è autorizzato a trasferirsi nel Regno Unito insieme al rappresentante unico come persona a carico (dependant).

Il contratto di lavoro deve, generalmente, includere le seguenti informazioni:

  • Orario di lavoro e indicazione che si tratta di un lavoro full-time;
  • Retribuzione;
  • diritto a ferie, indennità di malattia, maternità o paternità;
  • Procedure di licenziamento.

Le prove che devono essere allegate alla domanda sono:

  • Documenti sulla costituzione societaria e sulla struttura della stessa;
  • Documenti concernenti le attività aziendali, il fatturato aziendale e il numero dei dipendenti;
  • Descrizione del business e del business plan per le attività da svolgere nel Regno Unito;
  • Contratto di lavoro del rappresentante proposto;
  • Descrizione del lavoro del rappresentante che si vuole distaccare nel Regno Unito;
  • Documentazione riguardo alla retribuzione attuale del dipendente;
  • Retribuzione che si intende corrispondere nel Regno Unito;
  • Se il rappresentante è stato assunto allo scopo di costituire una filiale nel Regno Unito è necessario fornire prova di precedenti esperienze di costituzione di filiali di imprese multinazionali;
  • Dichiarazione autenticata del datore di lavoro che conferma che il richiedente sarà il suo rappresentante esclusivo nel Regno Unito e che:
  • l’azienda non ha altre filiali, sussidiarie o rappresentanti nel Regno Unito;
  • le operazioni rimarranno concentrate all’estero;
  • il richiedente non intraprenderà un’attività in proprio o cercherà un altro impiego nel Regno Unito.
  • Conoscenza della lingua inglese;
  • Certificato del test della tubercolosi, se richiesto.

Se si intende chiedere un’estensione del visto bisognerà provare che:

  • l’attività svolta ha portato alla costituzione di una filiale o una consociata interamente controllata nel Regno Unito;
  • l’attività nel Regno Unito ha natura commerciale;
  • la natura dell’attività nel Regno Unito è la stessa della società madre;
  • la capogruppo continua ad operare e svolge le principali attività al di fuori del Regno Unito;
  • Il rappresentante deve essere impiegato dalla società madre estera, non dall’azienda nel Regno Unito;
  • Lo stipendio del rappresentante è in linea con il contratto di lavoro ed è conforme alla legislazione del Regno Unito in materia di ferie, retribuzione minima, indennità di malattia, ecc.

Se il richiedente ha fatto domanda per un altro visto può successivamente passare a questa categoria, a meno che non abbia ottenuto un visto come visitatore, come studente a breve termine, come genitore di un bambino che frequenta una scuola nel Regno Unito, come collaboratore domestico.

Il rappresentante può ricevere sia lo stipendio sia le commissioni; è importante che le sue entrate riescano a garantire un sostegno anche ai suoi familiari a carico, senza la necessità di richiedere fondi pubblici. Anche le persone a carico del rappresentante, infatti, possono entrare nel Regno Unito (coniuge, convivente e figli di età inferiore ai 18 anni al momento della presentazione della domanda).

Il rappresentante e i suoi familiari a carico possono studiare mentre sono nel Regno Unito. Non è previsto un limite di ore per lo studio, l’importante è che non sia di ostacolo allo svolgimento dell’attività lavorativa del rappresentante.

Quanto allo svolgimento di altre attività lavorative, il rappresentante non può svolgere altri lavori, né come dipendente né come libero professionista.

Si ricorda, inoltre, che non è possibile richiedere questo visto per due dipendenti. È necessario che prima sia costituita una filiale inglese dell’azienda. Successivamente, se ottiene la licenza, la filiale può fare da sponsor e assumere altri dipendenti, sempre che questi ultimi abbiano un visto che consente loro nel Regno Unito.

Il visto per sole representative è concesso per una durata iniziale di tre anni. Può poi essere prorogato per altri due anni. Dopo cinque anni nel Regno Unito, il richiedente può chiedere il settlement.

Comments