Regno Unito: revoca di un amministratore

Un amministratore è nominato come tale dalla società ai sensi del Companies Act e dello statuto societario e tale nomina viene registrata nel registro degli amministratori della società e presso Companies House. L’amministratore rimane in carica fino a quando questi non si dimette, muore, si ritira per pensionamento o viene revocato. La società stessa non può semplicemente presentare il modulo di revoca a Companies House e aggiungere la data delle dimissioni ai registri: deve seguire un particolare procedimento per effettuare correttamente la revoca.

Dimissioni

Se l’amministratore si dimette e notifica la sua lettera di dimissioni alla società, i restanti funzionari della società devono aggiornare il registro degli amministratori. Se l’amministratore della società è anche un dipendente della società e si dimette come dipendente, ciò non significa automaticamente che abbia rassegnato le dimissioni da amministratore e, quindi, la lettera di dimissioni dovra’ riguardare sia la sua condizione lavorativa che la sua carica di amministratore.

Morte

Se un amministratore muore, la società dovra’, ricevuta la comunicazione della sua morte, comunicare la revoca della nomina dell’amministratore a Companies House, aggiornare i registri per riflettere la cessazione dell’incarico e redigere il verbale della cessazione dell’incarico nella successiva riunione del consiglio d’amministrazione. Se non ci sono altri amministratori, quando l’amministratore muore e lo statuto non fornisce una soluzione a tale situazione, gli azionisti dovranno nominare un nuovo amministratore.

Pensionamento a rotazione

Alcuni statuti e patti parasociali prevedono che gli amministratori si ritirino a rotazione al termine di un determinato periodo di tempo. Questa disposizione non è comunemente presente negli statuti societari. Se la disposizione è presente, lo statuto, normalmente, stabilisce la procedura da seguire.

Revoca di un amministratore

Si tratta della situazione più complessa. Ci possono essere disposizioni all’interno dello statuto della società o del patto parasociale che prevedono un procedimento preciso e, in tal caso, tale procedimento dovra’ essere seguito, sempre che non sia contrario alle disposizioni contenute nel Companies Act 2006. In mancanza di tali indicazioni nello statuto societario, occorre utilizzare il procedimento delineato dal Companies Act 2006 (sezione 168), secondo il quale gli azionisti della società possono richiedere (tramite preavviso speciale) la convocazione di un’assemblea degli azionisti per revocare un amministratore. L’avviso deve essere notificato a tutti gli azionisti che detengono almeno il 5% dei diritti di voto della societa’. Ci sono alcuni termini da rispettare, come stabilito nel Companies Act e l’amministratore soggetto al procedimento di revoca ha il diritto di rendere dichiarazioni nel corso dell’assemblea. È importante notare che non e’ possibile rimuovere un amministratore tramite l’adozione di una delibera in forma scritta.

image_pdfDownload PDFimage_printPrint

Comments